Villino Cirilli

Il Villino Cirilli si trova in via Gerolamo Fracastoro 7, ad angolo con viale Regina Margherita, nel quartiere Nomentano.

Tra le costruzioni dal gusto eclettico del periodo compreso tra l’unità d’Italia e la anni del Novecento, frutto della lottizzazione di Villa Patrizi, si fa notare quello costruito dall’architetto Guido Cirilli come propria residenza a Roma nel 1908..

Il Villino Cirilli è posto al bivio tra le due vie con un angolo smussato su largo Rio de Janeiro, su cui è presente una loggia sovrastata da un’arcata. Sopra l’attico si apre una bella altana su colonnine binate.

Particolare è l’uso dei materiali sperimentato dal Cirilli: mattoncini per il pianterreno e il corpo della torre, intarsi geometrici in in cotto per la cornice marcapiano e fasce ad affresco con motivi floreali lungo le pareti della torre, mentre sul cornicione terminale sono affrescati festoni. Il resto delle facciate è ricoperto ad intonaco di colore giallo.

Numerose sono le soluzioni architettoniche e decorative con al centro il laterizio che è trattato in modo tale da valorizzare l’aspetto complessivamente gotico-arabeggiante, con finestre ad arco e colonne, in grado di movimentare l’insieme con grande gradevolezza.

Ancora più particolare è il suo rivestimento, partire da alcuni intarsi di porcellana dipinta con immagini floreali e grafici molto in stile Art Nouveau, le pareti del villino sembrano un giardino fiorito!

Fonti:  Rerum Romanarum

Pagine al livello inferiore:

Pagina al livello superiore: no

Pagine che parlano di questo soggetto

Altre pagine correlate:  ...

Nei dintorni: (clicca su MAPPA per vedere i Punti di Interesse vicini)

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.