Il teatro dei burattini

In un angolo del piazzale del Gianicolo, alle sei di pomeriggio si annuncia il primo spettacolo: sotto al palco i bambini fremono, i genitori accennano un sorriso che sa di nostalgia, e sembra che anche i busti degli eroi garibaldini sparsi sotto gli alberi ruotino lo sguardo verso il teatrino dei burattini, per ingannare il lungo tempo della gloria e della noia.

Persino l’Eroe dei Due Mondi, issato sul suo immenso cavallo, eternamente costretto a un fiero cipiglio e a un indomito coraggio, vorrebbe dare un’occhiata a quanto accade laggiù, scendere per farsi due risate con le vicende di Pulcinella e degli altri burattini.

Sono quarantaquattro anni che Carlo Piantadosi replica i suoi spettacoli per grandi di sette anni e piccini di settanta, agitando in faccia al mondo le sue «guarattelle» napoletane. Nella lingua comune dei romani si accenna ancora ai burattini del Pincio, perché fu su quel colle che iniziò la carriera di Piantadosi, giovane assistente del padre e dello zio: ma da una vita il teatrino si è trasferito qui sul Gianicolo, a tenere compagnia a chi cerca venti minuti di aria fresca e di distrazione.

Prima è necessario far vagare lo sguardo sulla nostra città, sopra quei secoli di bellezza e dolore, e poi – un po’ trasognati, quasi storditi da pensieri senza forma e senza parole – si passa al teatrino dei burattini. Pulcinella ama la dolce Gabriella, sfugge ai carabinieri, al lavoro e alla fame, incontra il Diavolo e la Morte, e sono fragorose legnate, sempre le stesse, sempre uguali, perché sempre uguale è la battaglia per la felicità terrena. I bambini ridono da matti, trepidano, avvertono Pulcinella dei pericoli, si stringono ai genitori e poi battono contenti le mani.
Carlo Piantadosi ha divertito generazioni intere di romani, forse è il primo che ci ha insegnato che la vita è una cosa complicata ma buffa. Non sarebbe il caso di ascoltare chi da tanto tempo prende a legnate la Morte?

Fonte: “Le isole”, rubrica edita sulle pagine romane de “La Repubblica”, a cura di Marco Lodoli
Torna alla pagina Teatro dei Burattini di Villa Borghese
Mappa Pinciano 2
Zona Pinciano 2
dei Racconti, Articoli e Ricordi dei Lettori relativi al

I commenti sono chiusi