Cubo di Ceroli

“Goal”, opera oggi nota col nome di “Cubo di Ceroli”, è una moderna scultura di legno e metallo sita nel prato tra viale Tiziano, il palazzo del CONI in  via Nedo Nadi, il Palazzetto dello Sport, e l’area giochi del Villaggio Olimpico.

L’opera è un colosso di 35 tonnellate alto 16 metri e mezzo, realizzato in legno di pino di Russia con elementi in acciaio zincato: consiste in una sfera incastonata in un cubo e simboleggia la perfezione, l’equilibrio e la forza dello sport

Mario Ceroli realizza quest’opera in occasione dei mondiali di calcio del 1990 e allora  la sua effige è stata stampata su un francobollo da 450 lire.

Inizialmente posta davanti al Foro Italico, è stata spostata in modo permanente lungo viale Tiziano.

Nella vicina Scuola Superiore di Polizia in via Pier della Francesca sono presenti numerose opere dell’artista.

Attualmente l’opera è recintata in quanto pericolante e rappresenta un significativo monumento al degrado romano in cui la parola manutenzione è pressoché sconosciuta.

Nei dintorni: viale Pietro de Coubertin, Stadio Flaminio, piazza Apollodoro.

Da tempo in stato di abbandono, l’opera era stata realizzata in occasione dei Mondiali Italia90.

Malandata e consumata da anni, è conosciuta per la sua forma d’ispirazione leonardesca e il color rosso rame.

Pagine al livello inferiore:

Pagina al livello superiore: no INSERIRE L'EVENTUALE PAGINA GENITORE

Pagine allo stesso livello:

  INSERIRE SOLO SE ESISTE UNA PAGINA GENITORE

Altre pagine correlate:

Nei dintorni (clicca su MAPPA per vedere i Punti di Interesse vicini)

In rete:

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.