Viadotto di corso Francia

Il viadotto di corso Francia è l’infrastruttura che collega la testata del Ponte Flaminio a viale Maresciallo Pilsudski e permette al traffico da e verso il ponte di transitare senza nessun impatto sul sottostante Villaggio Olimpico.

MAPPA PARIOLI 5 della Zona Parioli 5 (Villaggio Olimpico e Villa Glori)

Il viadotto di corso Francia è realizzato dal 1958 al 1960 dal gruppo di progettisti che ha dato vita al Villaggio Olimpico (Adalberto Libera, Luigi Moretti, Vincenzo Monaco e Amedeo Luccichenti), affiancati per la parte strutturale da Pier Luigi Nervi, si sviluppa per la lunghezza complessiva di circa un chilometro e domina dall’alto il Villaggio Olimpico senza interromperne la continuità.

110 pilastri sostengono, attraverso travi a “V” prefabbricate e parzialmente precompresse, le due carreggiate strutturalmente indipendenti e collegate tra di loro da una serie di passerelle, che si succedono lungo l’intera corsa del viadotto.

In corrispondenza dell’immissione su viale Maresciallo Pilsudski, le due carreggiate si biforcano, curvandosi elegantemente, per distribuire il traffico in quattro direzioni differenti.

Un albero sul viadotto

Un albero sul viadotto è un breve racconto tratto da Isole. Guida vagabonda di Roma di Marco Lodoli che parla di un albero cresciuto sul viadotto di Corso Francia. MAPPA PARIOLI 5 della Zona Parioli 5 (Villaggio Olimpico e Villa Glori) Continue reading →

Read more ...

Altre pagine Roma2pass correlate: Villaggio Olimpico. la realizzazione, Un albero sul viadotto, di Marco Lodoli

Nei dintorni: l'Auditorium, viale Tiziano, Stadio Flaminio, Palazzetto dello Sport, lungotevere dell'Acqua Acetosa, Catacombe di San Valentino.

I commenti sono chiusi