Piazza Gentile da Fabriano

Piazza Gentile da Fabriano è uno slargo del quartiere Flaminio su lungotevere Flaminio. Su questa piazza si imposta il Tridente Flaminio.

In corrispondenza della piazza c’è il Ponte della Musica che, attraversando il Tevere, prosegue l’asse costituito da via de Coubertin e via Guido Reni al di là  delfiume collegando il quartiere Flaminio con piazzale Maresciallo Giardino e l’area di Prato Falcone e del Foro Italico. Al centro della piazza, sotto il giardino pubblico, è costruito un parcheggio sotterraneo.

La storia del toponimo nasce nel 1925, quando una via, tra via Flaminia e viale Tiziano è dedicata al pittore Gentile da Fabriano. Nel 1935, il nome passa alla nuova grande piazza che conosciamo oggi.

Sulla piazza si affacciano edifici “intensivi” del 1935-37, progettati da F. Leoni e G. Caiani e realizzati dalla ditta Garbarino, Sciaccaluga e Mezzacane per conto della Società  Generale Immobiliare. Nell’edificio di destra, tra il lungotevere e viale del Vignola, si apre il Teatro Olimpico, che inizialmente funzionò anche come cinema.

Nei dintorni:  MAXXI, piazza Perin del Vaga, piazza Melozzo da Forlì, Complesso ICP Flaminio II, Caserme di via Reni, Mercato rionale Flaminio II,

Altre pagine Roma2pass correlate: Miglio delle Arti, Criticità  urbanistiche, Urbanistica, Storia dal 1870 ad oggi, Storia fino al 1870,

Nei dintorni: piazza Melozzo da Forlì. piazza Perin del Vaga,

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.