Antemnae


L’antica città di Antemnae sorgeva in cima al colle che oggi chiamiamo Monte Antenne.  Era un villaggio che diventa una fiorente città.  Sconfitta da Roma, Antemnae diventa un’avamposto romano contro Veio. Privata lentamente della propria identità, lascia il posto ad una grande villa nobiliare di una famiglia nobiliare romana, gli Acilii. Per poi scomparire.

Pagine a livello inferiore:

Protetto: Audio

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: Password:

Leggi tutto

Passeggiata ad Antemnae

Nel territorio dei Parioli, nel lontano VI secolo a.C. prosperava un’antica città dal nome Antemnae. Il suo nome derivava dalla sua originaria posizione geografica “davanti ai due fiumi” cioè “ante amnes”; infatti questa città era posta alla confluenza del Tevere e del suo affluente Aniene, in posizione sopraelevata, in cima al verde Monte Antenne, dominando...

Leggi tutto

Ritrovamento di Antemnae

La città di Antemnae, la cui esistenza è stata sempre nota grazie alle numerose fonti antiche, è localizzata con certezza solo nel 1819 da Antonio Nibby che individua resti architettonici sulla sommità del poggio di Antenne e nel 1834 Willam Gell (1777-1836), archeologo e topografo inglese che lavora molto a Roma, è il primo a...

Leggi tutto

Storia di Antemnae

Le fonti antiche sono chiare sulla posizione dell'antica città di Antemnae che sarebbe da mettere in relazione al nome stesso ante-amnes (o ante-amnem) cioè davanti ai fiumi; Varrone in particolar modo specifica “dove l’Aniene si riversa nel Tevere“, Dionigi di Alicarnasso ci informa che “Antemnae era sita sulla sponda sinistra dell’Aniene, vicino al punto dove...

Leggi tutto

Protetto: Racconto del GAR

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: Password:

Leggi tutto

Pagina al livello superiore: Monte Antenne

Pagine allo stesso livello:

Pagine che parlano di questo stesso soggetto

Altre pagine correlate

Nei dintorni (clicca su MAPPA per vedere i Punti di Interesse vicini):

Bibliografia essenziale:  Lorenzo Quilici, e Stefania Quilici Gigli, Antemnae (Latium vetus 1), Roma, Consiglio Nazionale delle Ricerche, 1978.

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.