Tenuta di Ponte Salario

La tenuta di Ponte Salario comprende Monte Antenne e la zona pianeggiante lungo l’Aniene oggi nota come Prato della Signora.

La tenuta di Ponte Salario, a differenza della maggior parte dell’attuale Municipio II, non faceva parte del Suburbio ma dell’Agro Romano.

La Tenuta di Ponta Salario è acquistata nel 1876 dai Savoia che la rivendono subito insieme a tutta Villa Savoia. Venticinque anni dopo i Savoia riacquistano questo territorio che nel frattempo era diventato di proprietà della Banca d’Italia (dopo il fallimento della Banca Romana).

Pagine correlate: Antemnae, Bosco della Regina Elena,

I commenti sono chiusi.