Villino Alatri

Il Villino Alatri è costruito alla fine degli anni Venti da Ballio Morpurgo secondo gli stilemi del barocchetto allora in auge a Roma.

Mappa Pinciano 3 (zona Quartiere dei Musicisti)mi

Nel dopoguerra i proprietari presentano al Comuni un progetto di sopraelevazione che viene bocciato. Allora decidono  i cambiare strategia e incaricano gli architetti Mario Ridolfi, Wolfgang Frankl e Mario Fiorentino che propongono un progetto completamente diverso che prevede una sopraelevazione di tre livelli dell’edificio, operando una cesura netta con la preesistenza sia sul piano stilistico che su quello costruttivo. L’opera è realizzata negli anni 1948–1949.

Gli architetti oppongono ai giochi chiaroscurall e alla compattezza muraria della preesistenza la trasparenza e l’articolazione aerea dei nuovi volumi: tre nuovi piani realizzati con una struttura che si protende nello sbalzo delle mensole utilizzando come fondamenta la muratura continua del villino originario.

Per approfondire: www.archidiap.com/opera/villino-alatri/

Nei dintorni: piazza Verdi,

Mappa Pinciano 3 (zona Quartiere dei Musicisti)

I commenti sono chiusi.