Via Giovanni Paisiello

Via Giovanni Paisiello è il proseguimento di via Pinciana, dall’incrocio con largo Nicola Spinelli, all’incrocio con viale Gioacchino Rossini, dove la strada prosegue con il nome di via Antonio Bertoloni. La via è l’asse del quartiere dei Musicisti e corre sul tracciato della via Salaria Antica, poi trasformata in uno stradello campestre, il vicolo dei Parioli, poi a inizio Novecento denominata via dei Parioli.

Giovanni Paisiello o Paesiello è stato un musicista italiano del periodo classico, uno dei più importanti e influenti compositori d’opera del XVIII secolo.

Lato sinistro

  • via Pinciana
  • al n.1 … , dietro al benzinaio, un edificio ecclettico verniciato di beige che può essere portato ad esempio di come rovinare l’architettura di un palazzo con una errata tinteggiatura (vedi Piano di Tutela del 2°Municipio).
  • Al n. 3 sorge un villino di G. Mariani (1918), inizia il quartiere Sebastiani
  • al n. 5 una palazzina di Ugo Luccichenti (1954), composta da un edificio principale e da un avancorpo basso, il cui prospetto è caratterizzato dal contrasto tra il basamento marmoreo e la parte superiore, interamente rivestita di tesserine di mosaico color salmone
  • largo Nicola Spinelli
  • al n. 15 un caseggiato del 1913 in stile ecclettico di Carlo Pincherle
  • al n. 33 il Villino Rossi di G. Mariani (1914)
  • via Niccolò Porpora
  • al n. .. Palazzina in condominio con ingresso in via Porpora 10, di Clemente Busiri Vici
  • ai n. 39 e 43 (o 41 ???), due case di Busiri Vici (1912 e 1928), la seconda delle quali esemplifica il linguaggio “Novecento”
  • via Carissimi
  • n. 45 la palazzina del Mariani (1928), risolta secondo i dettami classici.
  • all’angolo con via Carissimi (via Carissimi 26), sulla facciata del villino residenziale una lunga scritta: QUIBUS TEMPORIBUS ITALIA POPVLI VIRTVTE RENOVATVR HIC AETATIS MEMORIA VIVITUR QUA ARMA ET AMORES LITTERARUM LVMEN ARTIUMQUE MAXIME FLORUERUNT – ANNO DOMINI MCMXXV ((Nei tempi in cui l’Italia si rinnova per il valore del popolo, qui si vive il ricordo dell’età in cui le armi e gli amori ispiratori delle lettere e delle arti, massimamente fiorirono).
  • al n.??? Villino U. Valle dell’arch. M. Marchi (1925-1930)
  • viale Gioacchino Rossini,

Lato destro

A inizio Novecento, in un vecchio edificio tra via dei Parioli e Villa Borghese, abitava il pittore Giacomo Balla (Giacomo Balla nella sua casa studio di via Paisiello). Armando Spadini abitava qui vicino in via Emilio de’ Cavalieri (vedi Via Paisiello di Armando Spadini)

Pagine al livello inferiore:

Ipogeo dei Pupazzi

Da una piccola botola è al centro di via Paisiello, all'altezza del civico 53, si accede all’Ipogeo dei Pupazzi, una tomba privata di limitate dimensioni della prima metà del IV secolo d. C. che si estende tra la chiesa di Santa Teresina (Santa Teresa in Panfilo) e viale Gioacchino Rossini. MAPPA della Zona Pinciano 3 (quartiere dei Musicisti)...

Read more ...

Villino Valle

Il Villino Valle è una costruzione in rosso pompeiano con finiture in paperino che sorge in via Giovanni Paisiello 5, all'angolo con via Giacomo Carissimi, di fronte al Villino Alatri. MAPPA della Zona Pinciano 3 (quartiere dei Musicisti) Continue reading →

Read more ...

Via Paisiello di Armando Spadini

"Via Paisiello" di Armando Spadini, del 1919, è un olio su tela (cm 40,5 x 60) oggi alla Civica Galleria d’Arte Moderna, Raccolta Grassi, Milano.   Continue reading →

Read more ...

Pagina al livello superiore: no

Pagine che parlano di questo soggetto

Pagine correlate:

Nei dintorni (clicca su MAPPA per vedere i Punti di Interesse contigui a questo):

  • vicolo delle Tre Madonne, Vicolo Grotta Pallotta, vicolo di San Filippo, Parco dei Daini, ipogeo dei Pupazzi, piazza Verdi, Istituto Poligrafico dello Stato, Galleria Borghese, Villa di Grotta Pallotta,

In rete:

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.