Arbia e Dante

Nel maggio del 1260 l’esercito guelfo fiorentino entra nel territorio di Siena e, dopo essersi impadronito di molti castelli, va ad accamparsi sotto le mura della città nemica, presso la porta Camollia. Tra Fiorentini e Senesi sono frequenti le scaramucce, ma non si è mai giunti fino ad allora ad una vera e propria battaglia in campo aperto. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Alberto Moravia e Villa Giorgina

Nel 1925, a diciotto anni, Alberto Moravia comincia a scrivere “Gli indifferenti” un romanzo che sembra un’opera teatrale, ambientata in una villa, in salotto, in sala da pranzo, in camera da letto. La villa che il giovane scrittore ha in mente quando scrive il romanzo era vicino casa sua. E’ la villa che lo scrittore ha di fronte a casa durante l’infanzia segnata dalla tubercolosi ossea secca (“il fatto piu’ importante della mia vita”, ha detto) che lo costringe a letto per cinque anni, dei qual i primi tre trascorsi in casa. Si chiamava Villa Levi, oggi si chiama Villa Giorgina, e ha l’entrata in via Po 27. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Carabiniere del Re

Il parco di Villa Ada ha svelato una storia che risale alla Seconda guerra mondiale. In una cava che si apre nel fitto della boscaglia erano sparsi sul pavimento di terra in un piccolo ambiente sottoterra al termine di un impegnativo percorso speleologico di oltre 300 metri, sono stati trovati i resti della divisa di un Regio Carabiniere tra cui la targhetta identificativa.

Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA: