Chalet Svizzero

Lo Chalet Svizzero è una costruzione del giardino del Pincio, in cemento armato che imita il legno per sembrare una baita alpina.

MAPPA della Zona Pinciano 2 (Villa Borghese e il Pincio)  

Lo chalet è stato realizzato del 1872 da Gioacchino Ersoch. In realtà è un serbatoio idrico necessario per alimentare le fontane del Pincio, a partire dal vicino Orologio ad acqua. L’edificio sollevò numerose critiche; l’inglese Augustus Hare nelle sue Walks in Roma dopo l’affermazione “… Dodici anni di governo sardo – 1870 1872 – hanno fatto di più per la distruzione di Roma … che in tutte le invasioni dei Goti e dei Vandali.” aggiunge “… al Pincio hanno innalzato uno chalet svizzero, stranamente fuori posto inmezzo alle vecchie statue.”

L’edificio, attualmente adibito a deposito delle biciclette, è oggi molto degradato e le sue sembianze di chalet svizzero continuano a non avere alcuna attinenza con l’ambiente circostante.

Nelle vicinanze:  Monumento a Enrico Toti,

I commenti sono chiusi.