Mausoleo di Villa Blanc

Il Mausoleo di Villa Blanc si trova sulla via Nomentana sulla destra appena dopo il complesso di Sant’Agnese, appena fuori il muro di cinta del parco di Villa Blanc.

MAPPA NOMENTANO 5 della zona Nomentano 2 (da via Rodolfo Lanciani alla Batteria Nomentana)

Davanti all’ingresso del parco di Villa Blanc è presente un reperto archeologico: un mausoleo circolare simile, in piccolo, al Mausoleo di Cecilia Metella.

Nel 1875, nell’ambito degli scavi archeologici dell’area di Tor di Quinto sulla via Flaminia, nell’area in cui sorge il distaccamento dei Carabinieri a cavallo, l’archeologo Giacomo Boni scopre e studia un grande mausoleo costituito da una grande base rettangolare in muratura, sormontata da due tamburi, oggi denominato mausoleo di Tor di Quinto.

Oggi però dei due manufatti cilindrici gemello ne è rimasto al suo posto solo uno. Nel 1896, infatti, su indicazione di Giacomo Boni, uno dei due reperti cilindrici è stato acquistato dal barone Blanc e, un anno dopo, collocato all’interno del parco della villa nei pressi di via Nomentana, ricostruendo ex novo la base in muratura.

Negli anni cinquanta, i grandi lavori di allargamento della via e sistemazione urbana fanno arretrare il perimetro del parco di trenta metri, lasciando così il mausoleo all’esterno, sulla Via Nomentana, dove è oggi visibile.

Nei dintorni: Sant’Agnese, Villa Moretti, l’Ambasciata della Libia, L’Ambasciata dell’Iran, Villa Leopardi,

I commenti sono chiusi.