Albero Bello

Albero Bello era una località  sulla riva sinistra del Tevere all’altezza della chiesetta di Sant’Andrea del Vignola, pochi metri prima dell’attuale Ponte Risorgimento, dove oggi inizia lungotevere Flaminio ed è la sede del Circolo Canottieri Lazio. Una delle tante spiagge fuori porta raggiungibili dalla via Flaminia.

Siamo in corrispondenza di un’ansa del Tevere dove, nei secoli passati, l’erosione della corrente è arrivata a minacciare la via Flaminia (vedi Passonata fuori Porta del Popolo). Al contrario, con la costruzione di Ponte Risorgimento, l’allargamento dell’alveo e il consolidamento delle rive, lungo questa riva l’acqua del fiume rimane ferma e il luogo è quindi adatto al nuoto, al rimessaggio delle barche e al gioco della pallanuoto.

E’ per questi motivi che negli anni Venti la Società Sportiva Lazio, campione d’Italia di pallanuoto, adocchia quest’area e ne ottiene dal Demanio la concessione trentennale per una porzione di sponda di circa 250 metri. Nel giro di pochi anni i Soci costruiscono uno chalet che, con uno splendido affaccio sul fiume, diventa il circolo biancoceleste.

In questa area tra via Flaminia e il fiume, nel Settecento e nell’Ottocento, c’era una delle tante osterie che sorgevano lungo la via: la Bevitoria di Sant’Andrea.

Pagine a livello inferiore:

Pagine correlate:

In rete:  www.laziowiki.org/wiki/Albero_Bello,

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.