Via Luisa di Savoia

Via Luisa di Savoia è il proseguimento di viale del Muro Torto, da piazzale Flaminio a lungotevere Arnaldo da Brescia.

MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti

Luisa (1476-1531) era la figlia di Filippo II di Savoia, moglie di Carlo I d’Orleans e madre di Francesco I, re di Francia. Quando questi, dopo la battaglia di Pavia, fu fatto prigioniero di Carlo d’Asburgo, fu Luisa a reggere il regno ed a negoziare con Margherita d’Austria, nel 1529, la pace di Cambrai, detta “delle due dame”.

Lato sinistro

  • piazzale Flaminio
  • Sopra le Mura Aureliane la Caserma di piazza del Popolo dei Carabinieri
  • via Principessa Clotilde, la figlia di Vittorio Emanuele II che, per suggellare gli accordi di Plombiers tra Napoleone III e Cavour, andò in sposa al principe Girolamo Bonaparte
  • da qui in poi le mura piegavano a 45° sulla sinistra ed arrivavano fino al fiume nei pressi del porto di Ripetta. In questo triangolo tra il fiume e le mura c’era la Legnara nuova e poi il Vecchio Macello
  • via Maria Adelaide di Savoia
  • Palazzo Corrodi
  • Lungotevere Arnaldo da Brescia

Lato destro

  • piazzale Flaminio
  • Palazzo della Banca Popolare di Milano
  • via Gian Domenico Romagnosi
  • da qui al fiume a fine Ottocento era la Cavallerizza dei Carabinieri
  • via Renato Imbriani
  • ex istituto ..
  • Palazzina Ravà, via Luisa di Savoia all’angolo con il lungotevere, elegante costruzione del 1906 disegnata da Cesare Bazzani e per anni sede di una filiale della Banca di Roma poi Unicredit.
  • Lungotevere Arnaldo da Brescia

Il viottolo fuori le mura che da Porta del Popolo portava al fiume è stato per secoli molto trafficato perchè portava alla grande Legnara nuova di papa Pio VI Braschi, una grande area sul fiume recintata e adibita a deposito di legnami, e poi al Vecchio Macello. E’ allora che quest’area fuori porta del Popolo prende il nome di Campo o Foro Boario (dei buoi) e questa strada prende il nome di via dei Fienili (http://www.cflr.beniculturali.it/UTE/sfoglia_brogliardi.php?Path=IMAGO/Roma/153a&r=_c.jp2&lar=1280&alt=1024 tav. XII). Con l’arrivo degli italiani, in questa zona (fuoori le mura, nascono le prime chiese protestanti di Roma.

In corrispondenza di questa via, dall’altra parte del Tevere, arrivava una marana: il Fosso della Balduina.

I commenti sono chiusi