Protettorato di San Giuseppe

Il Protettorato di San Giuseppe è in via Nomentana 341 e si sviluppa  tra via di Santa Costanza e la basilica di Sant’Agnese.

MAPPA della Zona Trieste 2 (tra corso Trieste e via Nomentana)  

Il terreno lungo la via Nomentana tra vicolo di Santa Costanza e il Complesso di Sant’Agnese nel 1818 era di proprietà del marchese Alessandro Curti Lepri quale enfiteuta perpetuo dei Reverendissimi Monaci di Sant’Agnese fuori le mura.

L’opera Pia Protettorato San Giuseppe, fondata nel 1882 e presieduta dalla marchesa Cecilia Serlupi Crescenzi, decide di realizzare lì un orfanotrofio e fin dal 1896 chiede l’autorizzazione ad ampliare il fabbricato fronte strada, con ingresso in via Nomentana 341 e originariamente utilizzato come “casa di villeggiatura”, per destinarlo a direzione e a costruire fabbricati ad usi vari (infermeria, dormitori e stanze di isolamento per bambini malati, lavanderie e servizi vari).

I lavori sono progettati dagli ingegneri Eugenio Sodini e Augusto Maggiorani, ma furono seguiti anche dall’arch. Camillo Pistrucci, consigliere tecnico dell’opera.

Fonte: articolo di Roberto Quintavalle pubblicato sulla Strenna dei Romanisti del 2014

Per approfondire in rete: www.protettoratosangiuseppe.it/https://www.luiss.it/studenti/training-opportunities-e-soft-skills/volontariamente/fondazione-protettorato-di-san-giusepphttp://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?TipoPag=prodente&Chiave=31333,

I commenti sono chiusi