Risultati della ricerca per: san silvestro

San Silvestro


Al civico 275D di via Salaria, nel complesso di Villa Ada, c’è un cancello chiuso. Si può entrare con il permesso delle suore benedettine di Priscilla e, dopo una breve salita, si arriva a uno spiazzo erboso, una volta chiamato Monte delle Gioie, con al centro una piccola chiesa dedicata a papa Silvestro I.  San Silvestro è una basilica, o meglio, è la ricostruzione della antica basilica catacombale costruita nel IV secolo, nei pressi dell’antico ingresso delle Catacombe di Priscilla.

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

San Filippo

I Parioli sono le propaggini settentrionali del pianoro del Quirinale. Qui diversi speroni si allungano verso nord: i cosiddetti Monti Parioli, per esempio, il Monticello e il Monte San Filippo.  La strada per arrivare al Monte San Filippo era il vicolo di San Filippo, approssimativamente corrispondente all’attuale viale Romania, via Mafalda di Savoia, via di San Filippo Martire (un angusto vicolo che non porta da nessuna parte).

Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Aureliano

Le Mura Aureliane furono realizzate dall’Imperatore Lucius Domitius Aurelianus nato a Sirmio, ossia Sremska Mitrovica in Serbia il 9 settembre del 214, acclamato Imperatore nel dicembre del 270 ed assassinato, praticamente senza ragione, da una assurda congiura degli equivoci, a Caenophrurium nei pressi di Bisanzio il 25 settembre del 275.

Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

PA201 Passeggiata a Villa Ada: dalla preistoria al parco pubblico

Una passeggiata Roma2pass nel cuore di Villa Ada Savoia alla scoperta della sua storia e dei suoi edifici: la Palazzina Reale, il Casino Pallavicini, il Tempio di Flora, il Casale delle Cavalle Madri, le Scuderie Reali e tanto altro ancora.  Nel bosco troveremo le tracce di antichi giardini sette e ottocenteschi, con fontane, ponticelli, laghetti oggi difficilmente visibili nella vegetazione.  Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

“Le Porte di Ferro di Via Salaria” di Andrea Ventura

Verso storie e mondi sotterranei

Umberto Eco (1932 – 2016) oltre che grande intellettuale fu anche, sorprendentemente, un appassionato lettore e collezionista di fumetti. A proposito dell’intellettuale “fumettista” Hugo Pratt (1927 – 1995) e del suo personaggio/Alter Ego, Corto Maltese, Eco era solito dire: “Quando ho voglia di rilassarmi leggo un saggio di Engels, se invece desidero impegnarmi leggo Corto Maltese”.  Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA: