Piano Regolatore del 1931

Questa pagina delinea il Piano Regolatore di Roma del 1931. Continue reading

Approfondimento

Questa è un approfondimento della pagina Piano Regolatore del 1909. Continue reading

Piano del 1909, di P.O. Rossi

Questo testo sul Piano Regolatore del 1909 è stato tratto dal libro Roma Guida all’Architettura moderna di P.O. Rossi. Continue reading

Piano Regolatore del 1909

Tra i Piani Regolatori Generali di Roma particolarmente importante è il Piano Regolatore di Roma del 1909 che segna la definitiva uscita dell’abitato fuori le Mura Aureliane. Continue reading

Piano Regolatore del 1883

Il Piano Regolatore del 1883 è il secondo dei Piani Regolatori di Roma a essere messo a punto ma il primo a diventare legge dello stato.

Immagine in alta definizione Continue reading

Piano Regolatore del 1873

Il primo dei Piani Regolatori Generali di Roma è stato elaborato dall’Ufficio d’Arte Comunale diretto dall’ing. Alessandro Viviani e promulgato nel 1873 dal Sindaco Luigi Pianciani. Continue reading

Nascita di Roma

Roma nasce sui colli da cui si può facilmente controllare le vie che costeggiano il Tevere e l’unico punto in cui, anche nei periodi delle piene ricorrenti, si può passare da una sponda all’altra e che mette quindi in collegamento le due rive del fiume.

Continue reading

Localizzazione dei Ministeri

Questa pagina illustra la localizzazione dei Ministeri a Roma nell’Ottocento, prima e dopo l’arrivo degli Italiani. Continue reading

Isole. Guida vagabonda di Roma

“Isole. Guida vagabonda di Roma” è una raccolta di brevi racconti di Marco Lodoli, pubblicati sulle pagine romane de “La Repubblica”.

La Roma dei vagabondaggi di Lodoli non esiste in nessuna guida turistica: è una città di piccole “isole” che fanno capolino in una domenica di pioggia o in un pomeriggio di sole, e che soltanto un occhio spalancato può cogliere. Una piazza che è “un romanzo sociale a cielo aperto”; un prezioso quadro dimenticato in una chiesetta poco frequentata; un bar che la notte diventa un’odissea di solitudini, amori, vite che si incrociano; la statua più brutta del Rinascimento mondiale, “un delirio di marmo, una figura sghemba, arricciata, indimenticabile”: sono le piccole scoperte che Roma offre a chi è in grado di accorgersi dei dettagli ed è pronto a “scantonare, fuggire via dalla pazza folla e imboccare un vicolo a caso, gettare l’occhio in un cortile, frugare tra le pietre nascoste della città alla ricerca di un’isola nascosta”.

Lodoli girovaga per la città eterna naso per aria, lasciandosi stregare da piccole magie cittadine. E anche questa la “dolce vita”, e bisogna saper fermare il tempo e pulire lo sguardo per assaporarla fino in fondo.

 

INCIS

L’Istituto nazionale per le case degli impiegati statali (in acronimo INCIS) era un ente pubblico costituito per costruire abitazioni e gestirne l’assegnazione, a canone agevolato, agli impiegati pubblici. Continue reading