San Pietro e san Paolo

Sul lato esterno di Porta del Popolo, i lati del fornice centrale, ci sono San Pietro e San Paolo che fanno la guardia. Ognuno ha il proprio segno distintivo: Pietro ha in mano le chiavi con cui si accede al Regno Celeste, Paolo la spada per difenderlo.

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)

Le due statue in marmo, alte tre metri, sono opera dallo scultore barocco Francesco Mochi, che le aveva realizzate nel 1638 per la San Paolo fuori le mura. In particolare, dovevano affiancare il ciborio di Arnolfo di Cambio nella basilica di via Ostiense. Ma non erano piaciute all’abate e ai frati di San Paolo che le avevano rifiutate senza riconoscere all’autore alcun compenso.

Nel 1658, con i lavori seicenteschi per la realizzazione della facciata interna della porta, papa Alessandro VII Chigi, che fa collocare San Pietro e San Paolo dove li vediamo oggi, a Porta del Popolo tra le due coppie di colonne provenienti dalla vecchia basilica di San Pietro, come simbolo d’accoglienza dei pellegrini in arrivo a Roma.

In realtà quelle due statue che sembrano far la guardia alla porta e Pasquino, pochi giorni dopo del loro arrivo, lasciò il segno: sui loro basamenti comparvero due scritte. “Qui dentro si fanno buone leggi” era scritto sotto la statua di San Pietro che, in realtà, con un’espressione molto seria indica con la mano l’ingresso a Roma. “Ma è solo fuori che si rispettano!” c’era scritto sotto la statua di San Paolo che, in effetti, con un’espressione sconsolata, indica l’esterno della città.

Concludiamo dicendo che le due grandi statue che vediamo oggi a Porta del Popolo sono delle copie, realizzate dagli italiani in occasione della realizzazione della grande porta a tre fornici e messe lì per salvaguardare gli originali dall’attacco degli agenti atmosferici. Gli originali sono, anzi erano fino al 2016, a palazzo Braschi a piazza Navona. Quell’anno infatti, con un ritardo di circa 400 anni, i due colossi del Mochi sono finalmente arrivati nella basilica di San Paolo fuori le Mura dove è possibile ammirarli.

Pagina a livello superiore: Porta del Popolo

Pagine allo stesso livello:

Protetto: Via delle Mura

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Hermann Corrodi

Hermann Corrodi (1844–1905). Swiss painter born near Rome, who produced many paintings in Orientalist style following a tour of Constantinople, Cyprus, Syria and Egypt in 1877.

figlio di Salomon Corrodi

realizza Palazzo Corrodi

sepolto nel Cimitero Acattolico di Roma

Pagina a livello superiore:  Palazzo Corrodi

Pagine allo stesso livello:

Via Alberto Ferrero

Via Alberto Ferrero …
MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)   Continue reading

Giardino di Villa Strohl Fern

Nei grandi lavori che Alfred Strohl fa per realizzare la sua residenza, oltre a ricostruire il casino nobile in stile neo-medievale e realizzare nella proprietà numerose piccole costruzioni per ospitare abitazioni e studi di artisti, definisce l’assetto viario e risistema completamente il parco in stile inglese, con opere di rimboschimento e piantando diversi alberi esotici e piante da fiore allora introvabili a Roma. Inoltre lo anima con percorsi, giochi d’acqua e ninfei di pietra lavorati a rustico, trasforma in stile neo-medioevale anche gli edifici preesistenti e realizza un laghetto nella parte prospiciente Villa Giulia. Adiacente alla dimora realizza un suggestivo bosco artificiale costituito da alberi in cemento di cui sopravvivono pochi brandelli.   Continue reading

Protetto: Lungo via Flaminia 1942

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Targa di via Maria Cristina

In via Maria Cristina di Savoia, non distante da lungotevere Arnaldo da Brescia c’è una lapide che ricorda la trasmessione del primo programma radiofonico italiano avvenuta novantanni prima: IN QUESTO EDIFICIO – IL 6 OTTOBRE 1924 E’ NATA – LA RADIO ITALIANA  – URI UNIONE RADIOFONICA ITALIANA – SPQR 6 OTTOBRE 2014 RAI.

via Luisa di Savoia angolo, l’edificio da cui

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)    Continue reading

Protetto: Città degli sport e del dopolavoro 1942

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Protetto: Ferrovia Roma Viterbo 1942

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Borghetto di via Flaminia 58, un luogo e i suoi artisti

In questa pagina è stato riportato un saggio sul Borghetto dell’AOCF58 di Enrica Lippolis. ingraziamo gli artisti dell’AOCF58 per aver concesso la pubblicazione.

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti) Continue reading