Morte di Rino Gaetano

La notte del 2 giugno dell’anno 1981, mentre percorre via Nomentana, all’altezza di viale XXI Aprile, Rino Gaetano va incontro a una tragica morte.

MAPPA della Zona Trieste 2 (tra corso Trieste e via Nomentana)     Continue reading

Morte di Fred Buscaglione

Nell’incrocio tra viale Gioacchino Rossini e via Giovanni Paisiello, all’alba di un giornata d’inverno del 1960, Fred Buscaglione perse la vita in un incidente. Si disse che era ubriaco ma in realtà il cantante era completamente astemio. Continue reading

Locali negli anni Sessanta

L’immagine di Roma negli anni Sessanta, è quel­la di una città più paciosa e bonaria del­l’attuale. Una città dai ritmi più umani, meno trafficata, meno pericolosa, più sem­plice. Un mondo dove quasi non esisteva­no le differenze sociali, dove, capitava che il figlio del professionista e il figlio del por­tiere diventavano grandi insieme e si ritrovavano amici come oggi non accade quasi più.

Continue reading

Giuseppe Visconti

Giuseppe Visconti è stato proprietario dagli anni Venti alla sua morte, di Villa Visconti sulla via Salaria. Continue reading

Francesco Cecchin

Da un articolo di Angelo Spaziano  del 2012: “Quella notte a piazza Vescovio. Cecchin, 33 anni senza giustizia”. Continue reading

Crolli a Valle Giulia

La zona adiacente Valle Giulia versa in uno stato di degrado ed abbandono inaccettabile. Salendo su viale Belle Arti, in direzione Parioli, a sinistra dopo l’Arco Oscuro, nel tratto di strada che costeggia il Museo Nazionale Etrusco, si trova ancora una vecchia rete che delimita in cui un piccolo crollo che avvenne un anno fa. Continue reading

Stato dell’arte del progetto

Questa pagina riporta l’articolo sulla Città della Scienza “Progetto Flaminio: ecco la nuova Roma. Via ai lavori dal 2016” di Paolo Boccacci pubblicato sull’edizione del 8/10/15 de La Repubblica. Continue reading

Cippo in via Dorando Pietri

Su via Dorando Pietri, all’interno di uno spiazzo ombrato da lecci in cui parcheggiano l’auto i clienti del vicino Auditorium, una piccola colonna di granito circondata da una balaustra di ferro e con una data incisa sopra, 8 giugno 1982.

MAPPA PARIOLI 5 della Zona Parioli 5 (Villaggio Olimpico e Villa Glori) Continue reading

Villaggio Olimpico. Dopo i giochi

Alla fine del 1960, quando i giochi olimpici sono terminati, il Villaggio Olimpico è riconvertito a essere un intervento di edilizia pubblica. Gli immobili sono consegnati all’INCIS che li affittato a centinaia di famiglie che hanno diritto alla casa pubblica. Continue reading

Villaggio Olimpico. Durante i giochi

Durante i giochi olimpici del 1960, l’intero Villaggio Olimpico, appena costruito, è recintato con una rete metallica lunga più di quattro chilometri in cui si aprono ventisette ingressi. Lo spazio del Villaggio, concepito libero ed aperto dai progettisti, è ingabbiato per poter lasciare agli atleti la libertà di allenarsi e trascorrere il tempo libero. Continue reading