Antemnae

L’antica città di Antemnae sorgeva nella sella che separa oggi l’area di Villa Ada Savoia da Monte Antenne. Era un villaggio che diventa una fiorente città poi sconfitta da Roma che dopo essere stata trasformata in una roccaforte avamposto dell’urbe e privata lentamente della propria identità, scompare e lascia il posto ad una grande villa nobiliare di una famiglia nobiliare romana, gli Acilii.

Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Ritrovamento di Antemnae

La città di Antemnae, la cui esistenza è stata sempre nota grazie alle numerose fonti antiche, è localizzata con certezza solo nel 1819 da Antonio Nibby che individua resti architettonici sulla sommità del poggio di Antenne e nel 1834 Willam Gell (1777-1836), archeologo e topografo inglese che lavora molto a Roma, è il primo a produrre un disegno dettagliato, per quanto schematico, della località. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Siti archeologici

Pagine della Banca Dati relative a questo tipo di soggetto.

Se conosci una istituzione culturale nel territorio del Municipio non presente nella Banca Dati Roma2pass, segnalalo a roma2pass@gmail.com. Grazie

Pagine al livello inferiore:

Ville in età romana

I Romani identificavano con il termine villa gli edifici destinati all'abitazione e alle attività agricole, generalmente collocati fuori delle mura cittadine, distinguendoli dalle case poste entro gli agglomerati urbani. Questa pagina delinea lo sviluppo di tale costruzione nei secoli. Continue reading →

Read more ...

Pagina al livello superiore:  https://www.roma2pass.it/regole-roma2pass/tipo/

Pagine allo stesso livello:

  

Pagine che parlano di questo soggetto

Altre pagine correlate: Accademie, BibliotecheIstituzioni culturali,

Ville in età romana

I Romani identificavano con il termine villa gli edifici destinati all’abitazione e alle attività agricole, generalmente collocati fuori delle mura cittadine, distinguendoli dalle case poste entro gli agglomerati urbani. Questa pagina delinea lo sviluppo di tale costruzione nei secoli. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Villa Romana dell’Auditorium. Lo scavo

Le operazioni inerenti alla costruzione dell’Auditorium di Roma furono seguite fin dall’inizio dall’Ufficio Monumenti Antichi e Scavi della Sovraintendenza Comunale in accordo con la Soprintendenza Archeologica di Roma. Tali opere, avviate nel 1995, hanno previsto, in una prima fase, lo sbancamento totale di tutta l’area interessata dal progetto, nella pianura alluvionale lungo la riva sinistra del Tevere, ai piedi della collina dei Parioli e di Villa Glori, per una profondità di m 4,00 circa. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA: